Dolcetto d’Alba Doc, storia e caratteristiche

Il Dolcetto d’Alba a Denominazione d’origine controllata è un vino rosso piemontese prodotto sul territorio di Montelupo Albese con il 100% di uve Dolcetto. Ha un colore rosso rubino intenso ed all’olfatto appare vinoso e fruttato. Il gusto è secco, armonico e piacevolmente amaro. Andiamo però a scoprirne di più sulle caratteristiche del Dolcetto d’Alba, la sua storia, le sue origini, i terreni in cui viene coltivato ed i migliori abbinamenti con il cibo.

Che tipo di vino è il Dolcetto d’Alba?

Il vino delle Langhe Dolcetto d’Alba è uno dei più conosciuti della regione. L’origine del suo nome è avvolta nel mistero. Forse deriva dalla dolcezza dell’uva matura, ma c’è anche una seconda teoria secondo cui il nome proviene da “dosset”, ossia una collina non particolarmente alta. Il Langhe Dolcetto d’Alba è stato per secoli uno dei protagonisti della vita contadina piemontese. Inoltre era uno dei principali beni di scambio con la Liguria da cui si importavano il sale l’olio e soprattutto le acciughe, l’ingrediente principale di uno dei piatti più famosi del Piemonte, la Bagna Caöda. Nonostante ciò si hanno notizie certe sul Langhe Dolcetto d’Alba solo a partire dal XVIII secolo. La certificazione Denominazione d’origine controllata, invece, è stata attenuta nel 1974. Questo vino rosso pregiato viene prodotto nelle province di Asti e Cuneo ed è il vino da pasto più bevuto nelle Langhe. Per quanto riguarda le caratteristiche del Dolcetto d’Alba, il colore è rosso rubino tendente a volte al violaceo nella schiuma. L’odore è gradevole, vinoso, fortemente fruttato e decisamente caratteristico. Il sapore invece è asciutto, abbastanza tannico e di moderata acidità. È un vino rosso piemontese di buon corpo ed allo stesso tempo armonico.

Quanto costa il Dolcetto d’Alba?

Per quanto riguarda la zona di produzione del vino delle Langhe Dolcetto d’Alba, i vitigni dell’azienda vitivinicola Veglio si trovano nel comune di Montelupo Albese sopra un terreno calcareo asciutto e sono esposti a sud ovest. Quando le viti sono pronte si passa alla vendemmia che avviene tra la terza e la quarta settimana di settembre. Questo vino rosso pregiato si ottiene con una pigiatura soffice ed una fermentazione per 4-5 giorni a temperatura controllare. La maturazione avviene invece in botti d’acciaio con successivo affinamento in bottiglia. Ma quanto costa il Dolcetto d’Alba? All’interno dello shop online di Veglio lo potrete acquistare al prezzo di 7 euro a bottiglia.

Dolcetto d’Alba: abbinamenti col cibo

Ed infine a cosa si abbina il Dolcetto d’Alba a tavola? Essendo un compagno quotidiano dei pasti di migliaia di persone, è perfetto quando si consumano i prodotti tipici tradizionali di queste terre. Il Dolcetto d’Alba Langhe è l’ideale per accompagnare gli antipasti di verdure ed i salumi. Inoltre è ottimo con i primi piatti come i risotti, specialmente con i funghi, le minestre di legumi, gli agnolotti e le tagliatelle al ragù. Non dimentichiamo nemmeno gli abbinamenti del Dolcetto d’Alba con i secondi piatti come gli arrosti e le carni di vitello e di manzo.

Dolcetto d’Alba Doc

7,00

Dolcetto d’Alba Doc è un vino piemontese prodotto sul territorio di Montelupo Albese, con il 100 per 100 di uve dolcetto.

Categoria:

Descrizione

classificazione: doc
varietà uva: dolcetto 100%
zona di produzione: Montelupo Albese
terreno: calcareo asciutto
esposizione: sud ovest

colore: rosso rubino intenso
olfatto: vinoso e fruttato
gusto: secco, armonico e piacevolmente amaro

gradazione alcolica: 12°C
abbinamenti: vino appropriato per ogni pasto; servire a 18°C

vendemmia: terza-quarta settimana di settembre
vinificazione: pigiatura soffice e fermentazione per 4-5 giorni a temperatura controllata
maturazione: in botti d’acciaio e affinamento in bottiglia

Informazioni aggiuntive

Classificazione

Doc

Terreno

Calcareo asciutto

Varietà uva

Dolcetto 100%